Bugia Ansonica del Giglio igt Toscana

Azienda Testamatta di Bibi Graetz

Bugia - Bibi


Denominazione: BUGIA IGT

Zona di produzione: Toscana. I vigneti si trovano sull’isola del Giglio, isola facente parte dell’arcipelago toscano, ad una altitudine compresa tra 300 e 400 metri s.l.m., in Provincia di Grosseto (GR)

Location: il Giglio è una piccola isola che si trova di fronte alla costa della Toscana: una montagna in mezzo al mare con tre piccoli paesini. Misura circa 16 kmq ed ha un’ altitudine di circa 600 metri slm.
La qualità dei vini provenienti da quest’isola era nota sin dai tempi degli Antichi Romani, che la chiamavano “l’Isola Verde” poichè completamente ricoperta di vigneti, che venivano a prendere il pregiatissimo vino del Giglio con le loro navi per servirlo alla corte degli Imperatori. L’isola è interamente terrazzata con terrazze antichissime che risalgono addirittura all’era preistorica. Tali terrazze sono alte un metro e larghe un metro e mezzo, e godono di un’unicità che le rende inconfondibili: è incredibile pensare che tutto ciò sia stato realizzato a mano, sono dei veri monumenti alla fatica e all’ ingegno dell’uomo


Caratteristiche agronomiche

Bugia - Testamatta

Uve utilizzate: ansonica 100%

Età dei vigneti: 80 anni. Le vecchie vigne appartengono a famiglie del posto che ne possiedono in media due o tre terrazze, niente grandi proprietà , una sorta di piccola cantina social guidata da Bibi,  frutto di un progetto nato nel 2004

Terreni: sabbia granitica e scoglio di granito

Allevamento: guyot (tipico alla gigliese)


Caratteristiche enologiche

Bugia - Testamatta

Vendemmia: raccolta a mano in cassette dalla seconda decade di settembre. Le uve vengono refrigerate e trasportate al Castello di Vincigliata in una notte, sottoposte a diraspatura e successivamente a pressatura. Il mosto ottenuto viene posto in serbatoi di acciaio inox termocondizionati dove si completa la fermentazione alcolica in un periodo di 20-30 giorni

Vinificazione: in bianco per l’80%, mentre il restante 20% fa vinificazione sulle bucce per 4-5 giorni

Maturazione: 5% in barriques, 95% in cemento

Affinamento bottiglia: 15 mesi in barriques e tonneaux di rovere francese

Location: cantine del Castello di Vincigliata , un bel maniero sorto nel 1031 e ristrutturato nel 1851, acquistato dalla famiglia Graetz nei primi anni Sessanta del Novecento, , dimora fantasmagorica tra i boschi di Fiesole

Titolo alcolometrico: 13,5% vol

Temperatura di servizio: 12-14 °C

Annata: —-

Formato: lt. 0,75

Prezzo indicativo in enoteca: –,– €


Degustazione

Bugia - Testamatta

Vista: cristallino con un colore giallo paglierino con luminosi riflessi dorati

Naso: è intenso, complesso, fine, con note floreali di camomilla, fruttato di frutta a polpa gialla matura,  susina, ananas sciroppata e nocciolina tostata, speziate di vaniglia con sentori di miele millefiori, di fieno e note minerali

Bocca: bella grassezza centrale sostenuta da un buon tocco acido e da sapidità che ne prolunga la beva. Rimane intenso e appena amarognolo, un che di fieno e paglia con finale salino ben percettibile. Fascinoso e suadente, è secco, caldo, abbastanza morbido, fresco. Di corpo, nel complesso equilibrato, intenso e persistente, con ritorni per via retronasale di note fruttate, di frutta secca, tostate e minerali

Accostamenti gastronomici: preparazioni importanti a base di crostacei, risotto agli scampi, tartare di tonno, carni bianche alla piastra


Azienda produttrice:

Testamatta – Via Vincigliata, 19 – 50014 – Fiesole (FI)

è stata fondata nel 1999 da Bibi Graetz sulle colline di Fiesole. I vigneti si affacciano sulla città di Firenze e sulla valle dell’Arno, in una zona dal terroir e dalla condizioni climatiche uniche per offrire i presupposti ottimali per ottenere uve di grandissima qualità. La filosofia di Bibi Graetz è incentrata sull’utilizzo dei più rappresentativi vitigni toscani: il vitigno principe è il Sangiovese, che copre circa il 65-70% della produzione totale, con piccole percentuali di Moscato Nero e Malvasia Nera. Il restante 30% è rappresentato dai vitigni Colorino e Canaiolo. Attualmente la superficie totale dei vigneti di proprietà è di circa 4 ettari, mentre 10,5 ettari sono gestiti in conduzione diretta dall’azienda. Sull’isola del Giglio, viene coltivato l’antico vitigno autoctono Ansonica.


Vini prodotti ad oggi dall’azienda:

  • * Testamatta
  • * Soffocone di Vincigliata
  • * Canaiolo
  • * Colore
  • * Grilli del Testamatta
  • * Bugia
  • * Gigliese
  • * Casamatta

 

 

Unisciti ai nostri iscritti!