Vino Rosso d’estate

Servire un rosso d’estate a temperatura ambiente (24/25 gradi) è una grande fesseria, cercate di portare la temperatura del vostro rosso a 16 gradi, un po’ più freddo del dovuto (18 gradi) perché tanto poi nel bicchiere prenderà subito caldo e quindi meglio partire da qualche grado in meno.

Vino Rosso Estate

Detto questo siamo più che consapevoli che non tutti i rossi possono essere bevuti freschi, ci sono rossi che fanno a botte col frigorifero, perchè le basse temperature mettono troppo in risalto il tannino, molto comune nei vini rossi.

Il tannino è quell’elemento che procura la sensazione astringente sulle gengive (allappamento) e che può arrivare fino all’amaro se esasperata da una temperatura troppo bassa. Arriva al vino dalle bucce durante la fermentazione e visto che i bianchi di solito fermentano senza bucce, si assume che i bianchi non abbiano solitamente tannino, cosa non sempre vera, come non lo è che l’abbiano tutti i rossi. Le bucce delle uve non sono tutte uguali , alcune più ricche di tannino ed altre che nè sono decisamente carenti. Tralasciando su andamento climatico, microclima, terreno e forma di allevamento, la principale differenza che decide sulla quantità di tannino è la varietà d’uva con la quale viene prodotto.

Ecco così una breve e non completa lista di vini che possono essere serviti freschi (fra i 15°C e i 16°C):

Termometro Vino Chianti Estate

  • * Chianti (vedi iniziativa del Consorzio: “Chianti Gustalo Fresco”)
  • * Pinot Nero dell’Alto Adige
  • * Barbera piemontese (non barricato)
  • * Grignolino
  • * Bonarda dell’Oltrep Pavese
  • * Sangiovesi di Romagna
  • * Governo di Castellare di Castellina
  • * Vernaccia marchigiana
  • * Piedirosso campano
  • * Lettere
  • * Gragnano della penisola Sorrentina

Ecco così che il rosso servito fresco non è un miraggio!


Vino Rosso & Tonno

Una piccola curiosità, sapete perchè si beve il vino bianco con il pesce ?

perchè lo iodio contenuto in quantità variabile nei pesci, reagisce male con il tannino, così quando iodio e tannino si incontrano nella Vostra bocca, ne risulta uno sgradevole gusto metallico.

Ma se si tratta di un rosso senza (quasi) tannino….. 😉

 

Unisciti ai nostri iscritti!