logo_2

 

 

 

 

La Toscana è una delle regioni italiane più importanti per la produzione di tartufi.

La raccolta riguarda soprattutto il Tartufo Bianco (Tuber magnatum Pico), il più pregiato, e in misura secondaria altre specie variamente diffuse sul territorio regionale, quali il Tartufo Marzuolo (Tuber borchii Vitt), il Tartufo Nero Scorzone (Tuber aestivum Vitt), il Tartufo Nero Uncinato (Tuber uncinatum), il Tartufo Nero pregiato (Tuber melanosporum Vitt) e il Tartufo Nero d’inverno (Tuber brumale Vitt).

 

 Tartufo Bianco Pregiato burro-tartufo-bianco è una specie dotata di profumo intenso e penetrante, che ricorda quello del metano o del formaggio fermentato. Si presta a essere consumato crudo su pietanze calde che ne esaltino l’aroma senza mascherarlo
 Tartufo Nero Pregiato burro-tartufo-nero ha un profumo dolce e un sapore gustoso, che ben si prestano alla cottura e all’accompagnamento di secondi piatti di carne
Tartufo Marzuolo  pate-tartufo-bianco-luxury il profumo deciso, con toni agliacei, e il sapore spiccato e durevole lo rendono un condimento adatto per varie pietanze, purché, come il tartufo bianco pregiato, non lo si sottoponga a prolungata cottura

Unisciti ai nostri iscritti!